LEGGE 28 AGOSTO 1997, N. 285
"Disposizioni per la promozione di diritti e opportunitÓ per l'infanzia e l'adolescenza"

La legge 285/97 introduce disposizioni finalizzate alla promozione di diritti ed opportunitÓ per l'infanzia e l'adolescenza.
In particolare, l'art. 1 prevede l'istituzione di un Fondo nazionale presso la Presidenza del Consiglio, adibito a finanziare progetti volti alla promozione dei diritti, della qualitÓ della vita, dello sviluppo, della realizzazione individuale e della socializzazione. Privilegiando in tal senso gli ambienti ritenuti pi¨ favorevoli al raggiungimento di questi scopi, ossia la famiglia naturale, adottiva o affidataria. Questo fondo sarÓ da ripartire tra Regioni, Province e Comuni, sulla base di criteri che considerino in particolare la carenza delle strutture per la prima infanzia, il numero dei minori presenti nel territorio, la percentuale di famiglie con minori che vivono al di sotto della soglia di povertÓ, l'incidenza percentuale del coinvolgimento di minori in attivitÓ criminose.
A tal proposito, l'art. 3 elenca le finalitÓ che i progetti devono perseguire per poter essere ammessi al finanziamento. Vengono privilegiati quelli aventi ad oggetto servizi di preparazione e di sostegno alla relazione genitore-figli, misure di contrasto alla povertÓ e alla violenza, misure alternative al ricovero dei minori in istituti educativo-assistenziali, servizi socio-educativi per la prima infanzia, servizi ricreativi ed educativi per il tempo libero, azioni positive per la promozione e l'esercizio dei diritti dell'infanzia e dell'adolescenza, azioni per il sostegno alle famiglie naturali o affidatarie che abbiano al loro interno uno o pi˙ minori portatori di handicap.
L'art. 11 affida al Ministro per la solidarietÓ sociale il compito di convocare periodicamente e almeno ogni tre anni una Conferenza nazionale sull'infanzia e sull'adolescenza, organizzata dal Dipartimento per gli affari sociali con il supporto tecnico ed organizzativo del Centro nazionale di documentazione e di analisi per l'infanzia.

CONTENUTO:

testo della legge


sommario torna su