Home ] Indietro ] [ Sintesi ] Approfondire ] Le iniziative ] Cifre ] Debito e PIL ] Strumenti ]

s.jpg (8547 byte)INTESI

 

Come si forma il Debito di un Paese del Sud del Mondo:

Un paese prende a prestito una forte somma

Deve pagare gli interessi previsti alle scadenze stabilite

Deve restituire in rate successive il capitale prestato

Non riesce a farlo

Gli interessi non pagati vengono sommati al capitale iniziale, che aumenta

Il paese contrae nuovi debiti non produttivi, solo per pagare le rate

 

Dalla nascita del debito, sono state annunciate e applicate dai paesi creditori e da Banca Mondiale (WB) e Fondo Monetario Internazionale (FMI), una serie Piani di Aggiustamento Strutturali i cui costi ricaddero sulla popolazione del paese debitore, soprattutto delle fasce più deboli, nella forma di redditi ridotti, di maggiori imposte e tariffe, di diminuzione dei consumi, di tagli alla spesa sociale.

 

Nel 1996 Banca Mondiale e Fondo Monetario lanciano l’iniziativa sul Debito dei Paesi Fortemente Indebitati (HIPC): un insieme di misure volte a rendere "sostenibile" il debito estero di 41 paesi tra i più poveri, prevedendo una riduzione del debito dei paesi considerati, dopo 6 anni di istruttoria e di buona condotta, nonché l’applicazione da parte dei singoli governi di Piani di aggiustamento strutturali. Una iniziativa troppo lenta e poco efficace per risolvere l questione del debito.

 

L’unico obiettivo possibile è chiedere una cancellazione del debito dei Paesi più poveri che non può essere ripagato, che in termini reali è stato già ripagato. Il cosiddetto debito odioso, contratto da regimi repressivi, per finanziare politiche e progetti concepiti in modo errato, che è finito nella casse personali di molti dittatori e che, il più delle volte, è stato speso per l’acquisto di armi o per finanziare guerre o repressioni militari.

 

torna su.gif (1306 byte)Torna a inizio pagina

Home ] Indietro ] Successiva ]