Archivio news

  • Chiquita: le banane “dieci e lode” rimandate a settembre

    COLOMBIA (28 gennaio) - La multinazionale statunitense Chiquita, il noto brand delle banane “dieci e lode”, ha dichiarato al Tribunale Federale di Washington, di aver pagato in cambio di protezione oltre 1.700.000 dollari per finanziare i paramilitari dell'Autodifesa Unita della Colombia - AUC -, gruppo armato illegale di estrema destra fondato dal boss del narcotraffico Mancuso.

    L'AUC è accusato da anni di essere al centro di traffici di droga internazionali, di essere responsabile di omicidi, massacri e rapine compiuti spesso con l’appoggio del governo, come dimostrano i tanti procedimenti giudiziari aperti a carico di uomini politici, molti dei quali legati al Presidente colombiano Uribe.

  • Emergenza Madagascar: Un altro ciclone ha colpito la zona nord dell’isola

    EMERGENZA MADAGASCAR (25 marzo) - A pochi giorni dal devastante ciclone che aveva colpito la zona Nord del Madagascar, un altro uragano si è abbattuto sulle stesse località dell’isola.

  • Da Lwena la drammatica testimonianza di Fabiana Arrivi, Volontaria del Vis in Angola

    ANGOLA (23 marzo) - Cari amici,  ecco altre notizie dal fronte! A volte mi sembra di essere in guerra veramente, in guerra con me stessa, nel tentativo di accettare le ingiustizie con cui mi confronto tutti i giorni. Le persone qui non hanno diritti, tutto è possibile, tutto è normale, perché è sempre stato così. Lavorare nel settore della salute è difficile, è difficile in tutto il mondo, ma nei paesi in via di sviluppo è una lotta. Ieri era sabato mattina, dopo una settimana infernale, finalmente provavo a rilassarmi un po', poi un ragazzo bussa alla porta.

  • Gli immigrati di seconda generazione: la lunga strada verso l’integrazione

    IMMIGRATI (22 marzo) - Nel 1992 i figli di stranieri nati in Italia erano seimila, nel 2005 sono diventati 51 mila. I ricongiungimenti di minorenni con familiari che già abitano in Italia sono stati 40 mila nel 2006.

    L’Italia delle nuove generazioni e dei grandi cambiamenti sociali. I sogni, le aspirazioni, le difficoltà generazionali e culturali dei ragazzi italiani non sono poi così lontane da quelle dei loro coetanei di diversa provenienza.

    Vengono chiamati “seconda generazione” e sono i minorenni figli di immigrati nati in Italia o che sono giunti nel nostro paese in età prescolare.

  • Diritti Umani: il riscatto delle Filippine

    DIRITTI UMANI ( 21 marzo) -   E' dalla Fondazione Lelio Basso – Sezione Internazionale – che arriva la notizia: la seconda sessione del Tribunale Permanente dei Popoli (Tpp), incentrata sulla violazione di diritti umani nelle Filippine, avrà luogo dal 21 al 25 marzo 2007 all’Aja.

    Dopo ben 26 anni dallo svolgimento della prima sessione – 30 ottobre 1980 – il Tpp ha accolto un nuovo appello. Tre le principali motivazioni: il caso delle Filippine è un modello delle cosiddette “economic low-intensity wars”; le Filippine sono un caso eclatante di repressione silenziosa; il caso Filippine è un caso di immigrazione forzata, un prodotto della globalizzazione.

  • Santo Domingo: consegnati 175 diplomi alle donne del Progetto “Madres”

    SANTO DOMINGO ( 20 marzo) - Alla presenza di 150 invitati, tra cui un funzionario dell'Ambasciata Italiana e il volontario Vis Augusto Bonaiuti, sono stati consegnati a Santo Domingo, nel barrio di Villa Juana, 175 diplomi alle donne che hanno seguito le attività di formazione promosse dal Progetto “Madres”.

    Le neo diplomate hanno frequentato con successo corsi di alfabetizzazione, post alfabetizzazione, terapia fisica e diversi moduli di informatica. In tutti i moduli formativi sono stati impartite lezioni sui Diritti Umani.

  • 18-25 marzo: Terza Settimana di Azione contro il Razzismo in occasione della Giornata mondiale contro le discriminazioni razzial

    DISCRIMINAZIONI (19 marzo) - È partita domenica 18 la Terza Settimana di Azione contro il Razzismo, indetta dal Dipartimento per i Diritti e le Pari Opportunità e l’Unar – Ufficio Nazionale Antidiscriminazioni Razziali – in occasione della Giornata mondiale contro le discriminazioni razziali, che si celebra il 21 marzo.

    Una iniziativa molto importante che costituisce una occasione di sensibilizzazione sui temi collegati alle pari opportunità, soprattutto quest’anno, dichiarato l’Anno europeo delle pari opportunità per tutti, e anno del cinquantenario della firma dei Trattati di Roma.

  • Nuovo Rapporto ONU a favore dei Diritti Umani in Sudan

    ONU (16 marzo) - Nei giorni scorsi a Ginevra è stato presentato il rapporto del gruppo speciale delle Nazioni Unite per investigare le condizioni dei diritti umani in Darfur. Il rapporto, elaborato dalla missione guidata del Premio Nobel per la Pace Jody Williams, denuncia il governo del Sudan di “orchestrare e partecipare” ai crimini in Darfur ma anche di complicità con la milizia di Janjaweed, miliziani arabi che dal 2003 spargono il terrore in Sudan.

    La situazione della regione occidentale del paese è “caratterizzata da violazioni dei diritti umani e di serie violazioni del diritto umanitario internazionale”, aggiunge il rapporto.

  • Si aprono, come di consueto, le iscrizioni alla tredicesima edizione dei corsi di VISonline

    CORSI ON-LINE (15 gennaio) - L'offerta formativa di questa sessione primaverile comprende sia i corsi di diploma che i moduli avanzati e specialistici con una grande novità e cioè l'attesa attivazione del modulo avanzato "Diritto allo Sviluppo e Obiettivi del Millennio"

    Docenti e tutor molto qualificati vi guideranno alla conoscenza delle problematiche legate alla solidarietà internazionale e allo sviluppo umano.

  • Video for change: difendere i diritti umani denunciandone le violazioni... attraverso il Web!

     NUOVE TECNOLOGIE (14 marzo) - E’ Gillian Caldwell, popolare regista di video “casalinghi” con grande esperienza di viaggi-denuncia, a farsi promotrice di questa iniziativa estremamente interessante con potenziali effetti moltiplicatori degni di lode.

    L’obiettivo della Caldwell è favorire la denuncia delle continue violazioni e degli aberranti abusi operati a danno dei diritti umani nel mondo attraverso l’addestramento di persone che, in tempi diversi e in luoghi diversi, siano pronte a mettersi in gioco documentando ciò che accade davanti ai loro occhi o magari dietro l’angolo di casa.

Pagine