Archivio news

  • Il 16 febbraio ritorna la Giornata dedicata al Risparmio Energetico

    Per il terzo anno consecutivo Cirri e Solibello, conduttori della storica trasmissione di Radio 2 Caterpillar, chiederanno a tutti gli ascoltatori di dimostrare come il risparmio sia una possibilità concreta e reale a cui attingere oggi stesso per superare i problemi energetici che assillano il nostro paese e gran parte delle nazioni del pianeta.

  • Ancora troppe vittime tra i bambini indigeni per mancanza di cibo

    Diciassette bambini appartenenti alla popolazione indigena xavantes sono morti per denutrizione tra l’inizio del 2006 e gennaio di quest’anno; lo riferisce la Fondazione nazionale dell’indio (Funai, ente governativo), precisando che le morti si sono verificate nella zona di Alto do Boa Vista (1.100 chilometri da Cuiabá, capitale dello Stato del Mato Grosso).

  • Antonio Raimondi presidente del Vis, intervistato da Alberto Di Giglio su Radio Maria

    Il prossimo venerdì 9 febbraio alle ore 12.30 sarà in onda su Radio Maria, l’intervista realizzata da Alberto Di Giglio al Presidente del VIS, Antonio Raimondi.

    Durante l’intervista diversi saranno gli argomenti trattati, si parlerà del VIS, dei nostri progetti, della situazione della cooperazione internazionale, del lavoro dei laici nel mondo della cooperazione ma anche di attualità e temi d’interesse generale.

  • In occasione della festa di Don Bosco i napoletani sono scesi in piazza per rivendicare la loro “festa” di diritti umani

    Gli studenti e i docenti della scuola Salesiana del Vomero, a conclusione di un insieme di attività sul tema dei Diritti Umani, hanno organizzato, in occasione della festa di Don Bosco, la marcia dei diritti umani violati a Napoli. La manifestazione ha avuto lo scopo di sensibilizzare gli studenti e i cittadini al rispetto dei principi della Dichiarazione Universale dell’ONU e a denunciare quelli violati nella città che negli ultimi tempi è stata teatro di vari episodi di violenza.

  • Violazione del Protocollo ONU sui bambini soldato: minorenni inglesi mandati a combattere in Iraq

    Mentre a Parigi si svolge la conferenza “Liberiamo i bambini della guerra", a pochi giorni dal quindicesimo anniversario della firma del Protocollo ONU sui bambini soldato, il ministro britannico della Difesa Adam Ingram ammette che 15 soldati britannici minori di 18 anni sono stati mandati a combattere in Iraq, contravvenendo al Protocollo opzionale alla Convenzione delle Nazioni Unite sui Diritti dell'Infanzia, entrato in vigore il 12 febbraio 2002 contro l'impiego dei minori nei conflitti armati.

  • Diritto allo sviluppo e diritto all'ambiente: diritti individuali, diritti collettivi o diritti "di nessuno"?

    A quanto pare proprio non riusciamo a capire e così ci ritroviamo a dire sempre le stesse cose con dati sempre più allarmanti e a dover fare quel patetico terrorismo psicologico che altro non è che una tragica fotografia della realtà.

  • Parigi, 1- 3 Febbraio 2007:3°congresso mondiale contro la pena di morte

    Si tiene a Parigi il 3° congresso mondiale contro la pena di morte organizzato dall'associazione Ecpm - Ensemble contre la peine de mort -, con il patrocinio del Presidente della Repubblica francese Jacques Chirac, del Cancelliere federale tedesco Angela Merkel, e del sindaco di Parigi Delanoe.

    Il congresso animato da dibattiti e laboratori, parte dei quali aperti al pubblico, vede la partecipazione di 64 Paesi tra cui l’Italia rappresentata da Mario Marazziti della Comunità di Sant'Egidio.

  • 2-3-4 febbraio 2007: gara non competitiva con le "craspe a S. Martino di Castrozza"

    Il 2-3-4 febbraio si terrà la prima Craspada Dolomitica non competitiva. Oltre ad essere un invitante appuntamento per gli sportivi, questa gara costituisce una bella occasione all’insegna della solidarietà.

  • Nairobi: l’esperienza di un salesiano di ritorno dal primo World Social Forum del continente africano

    NAIROBI (31 gennaio) - Scrivo di ritorno dall'inaugurazione del Social Forum che si sta svolgendo in Kenia. Una esperienza sicuramente interessante, ma con troppe ombre per definirla positiva. È stato bello vedere giovani e anziani africani confrontarsi con la realtà occidentale, con la parte che si propone come propositiva ed alternativa alle logiche di mercato e umane di quell'occidente che opprime e perseguita l’Africa da secoli.

    Bello vedere dei responsabili di ONG mettersi in discussione durante i workshop e in uno di essi incontrare il vecchio presidente dello Zambia Kenneth Kunda parlare sui diritti delle donne ed incantare l'assemblea con le sue parole ed il suo carisma.

  • 31 gennaio: festa di san Giovanni Bosco

    DON BOSCO (30 gennaio) - Come VIS ci vantiamo di essere oggi una delle più concrete manifestazioni della educazione alla mondialità, all’impegno per accogliere i giovani più poveri, che ha caratterizzato questo santo.

    Il Signore ci ha donato Don Bosco come padre e maestro.
    Lo studiamo e lo imitiamo, ammirando in lui uno splendido accordo di natura e di grazia. Profondamente uomo, ricco delle virtù della sua gente, egli era aperto alle realtà terrestri; profondamente uomo di Dio, ricolmo dei doni dello Spirito Santo, viveva “come se vedesse l’invisibile”.

Pagine