• warning: stristr(): Empty delimiter in /var/www/clients/client1/web1/web/vis/includes/common.inc(1762) : eval()'d code on line 39.
  • warning: Invalid argument supplied for foreach() in /var/www/clients/client1/web1/web/vis/includes/common.inc(1762) : eval()'d code on line 22.
  • warning: stristr(): Empty delimiter in /var/www/clients/client1/web1/web/vis/includes/common.inc(1762) : eval()'d code on line 38.
  • warning: Invalid argument supplied for foreach() in /var/www/clients/client1/web1/web/vis/includes/common.inc(1762) : eval()'d code on line 22.

Haiti | Progetti di Sostegno a Distanza

  • Sharebar

PORT AU PRINCE
 
Ad Haiti il Sostegno a Distanza interviene a favore dei bambini di Cité Soleil (comune del dipartimento di Port au Prince) e a Thorland – Carrefour (anch’esso Comune del dipartimento di Port au Prince) attraverso i seguenti progetti: Scuola Notre Dame de Lourdes à Bas Fontaine e Centro di Formazione e Ricreazione di Thorland.

Scuola Notre Dame de Lourdes à Bas Fontaine

I Salesiani gestiscono la scuola Notre Dame de Lourdes dal 2001. Attualmente la scuola non ha una struttura che può essere chiamata scuola: i professori insegnano sotto una tettoia in lamiera sostenuta da dei pali di legno, mentre per le classi della scuola materna, ci sono due piccole stanze insufficienti e inadeguate rispetto al numero dei bambini.
Il Vis ha avviato un progetto per ricostruire la scuola in partenariato con Caritas Italia. La comunità potrà così finalmente avere una struttura adeguata all’insegnamento per i bambini della scuola elementare e della scuola dell’infanzia. Ma i muri non bastano per far funzionare in modo adeguato la scuola e per fornire un servizio di qualità ai bambini. Gli stipendi degli insegnanti sono inadeguati rispetto al costo della vita, il materiale didattico è inesistente, i bambini provengono da famiglie economicamente deprivate e quindi spesso arrivano a scuola senza aver mangiato. Il pasto che si cerca di offrire molte volte rappresenta l’unico pasto della giornata ed è indispensabile per la loro crescita e per creare i prerequisiti affinché sia possibile un minimo di apprendimento.

Gli obiettivi del sostegno alla scuola Notre Dame de Lourdes di Bas Fontane in Cité Soleil sono:
-    Allargare il diritto all’educazione con particolare attenzione ai bambini più vulnerabili;
-    Dare pari opportunità a maschi e femmine di accedere alla scuola;
-    Migliorare le condizioni di apprendimento e di studio dei bambini;
-    Migliorare la capacità di apprendimento dei bambini.
 
Il progetto intende intervenire attraverso le seguenti attività:
-    Pagamento dei salari degli insegnanti;
-    Utilizzo di criteri per la selezione dei beneficiari che tengano conto della componente di genere;
-    Fornitura del materiale didattico necessario agli insegnanti e agli allievi (libri, quaderni, penne, uniforme scolastica, etc.);
-    Fornitura di un pasto caldo al giorno per ogni bambino.
 
BENEFICIARI:
-    66 bambini iscritti alla scuola dell’infanzia d’età compresa tra i 3 e i 6 anni;
-    105 bambini iscritti alla scuola elementare d’età compresa tra i 6 e i 17 anni. Ci sono molti ragazzi che hanno cominciato la formazione in ritardo rispetto l’età stabilita o che hanno difficoltà di apprendimento e sono costretti a ripetere più volte l’anno.
-    Le famiglie degli allievi della scuola;
-    Il personale insegnante e le loro famiglie.
 
RISORSE NECESSARIE
-    Per garantire il salario di un insegnante per tutto l’anno sono sufficienti 960 euro;
-    Per garantire il salario di una cuoca per tutto l’anno sono sufficienti 480 euro;
-    Per garantire un pasto al giorno per un bambino per tutto l’anno sono sufficienti 60 euro;
-    Per garantire la colazione equilibrata a un bambino per tutto l’anno sono sufficienti 183 euro;
-    Per garantire l’uniforme scolastica e la fornitura didattica sono sufficienti 70 euro all’anno per ogni bambino.
 
Centro di Formazione e Ricreazione di Thorland

Il Centro di Formazione e Ricreazione di Thorland, dopo il terremoto, ha accolto fino a 15 mila persone che hanno alloggiato fino a fine ottobre 2010 in tende sui terreni sportivi destinati alle attività ricreative dei giovani. Dopo la partenza delle famiglie sfollate, i Salesiani stanno cercando di riabilitare le proprie strutture e spazi per renderli di nuovo adeguati all’utilizzo dei giovani, dei numerosi gruppi culturali e sportivi presenti in loco. Siamo in un momento in cui è necessario poter investire sullo sviluppo di Haiti, uscire completamente dall’emergenza significa anche riprendere quelle attività di tipo sociale, culturale, ricreativo, sportivo, espressivo, che permettono di rientrare in una dimensione di normalità.
I salesiani che per carisma investono sull’educazione dei giovani, si stanno mobilitando per riavviare tutto questo e lo stanno facendo ridando il via alle attività parascolastiche durante i mesi estivi. E’ quindi necessario per continuare a garantire un luogo e delle iniziative educative, sportive e di animazione, acquistare le attrezzature e il materiale minimo per la realizzazione di tali attività.
Con il sostegno alle attività del Centro di Formazione e Ricreazione don Bosco, contribuiremo a garantire il diritto al gioco fondamentale per lo sviluppo armonioso di ogni bambino, il diritto d’accesso alla cultura e il diritto di potersi esprimere e formare anche attraverso l’arte, lo sport, la danza, le attività artigianali, etc.
 
BENEFICIARI:
-    Almeno 400 giovani che frequentano regolarmente il centro formativo e ricreativo don Bosco;
-    I gruppi culturali, sportivi e ricreativi;
-    Le famiglie dei bambini e dei giovani che frequentano il centro;
-    La comunità di Carrefour.
 
RISORSE NECESSARIE
-    Sono necessari 5 mila euro per organizzare e gestire le attività estive per almeno 400 giovani che avranno la possibilità di sperimentarsi in atelier di avviamento professionale (taglio e cucito, informatica), atelier espressivi e artistici (pittura e artigianato, musica, arte floreale, videografia, danza) nello sport (attività sportive, escursioni) nella cultura (lingua straniera, farmacia) e in momenti ricreativi.
-    Sono necessari 24 mila euro per equipaggiare il teatro e per rilanciare le attività teatrali del gruppo presente nel centro.
-    Sono necessari 27 mila euro per la riabilitazione del blocco sanitario (bagni e docce), per rendere funzionale e idoneo lo spazio di gestione delle attività di animazione, sportive e ricreative.
 

DONAZIONI

Banca Popolare Etica
VIS - Volontariato Internazionale per lo Sviluppo
IBAN IT70F0501803200000000520000

Conto Corrente Postale
VIS - Volontariato Internazionale per lo Sviluppo
ccp 88182001

SEGUICI!