• warning: stristr(): Empty delimiter in /var/www/clients/client1/web1/web/vis/includes/common.inc(1762) : eval()'d code on line 39.
  • warning: Invalid argument supplied for foreach() in /var/www/clients/client1/web1/web/vis/includes/common.inc(1762) : eval()'d code on line 22.
  • warning: stristr(): Empty delimiter in /var/www/clients/client1/web1/web/vis/includes/common.inc(1762) : eval()'d code on line 38.
  • warning: Invalid argument supplied for foreach() in /var/www/clients/client1/web1/web/vis/includes/common.inc(1762) : eval()'d code on line 22.

Un pozzo per Andrea

  • Sharebar

Portare l’acqua in Africa era il sogno di un ragazzo chiamato Andrea, un sogno bruscamente interrotto ma che si sta realizzando grazie al VIS - Volontariato Internazionale per lo Sviluppo, con la campagna di raccolta fondi “Un pozzo per Andrea”. 

In Etiopia grazie a questo progetto sono stati costruiti sette pozzi negli ultimi tre anni e stiamo lavorando - il VIS insieme alla famiglia di Andrea De Nando - per poterne realizzare altri nel 2013.

 

IL SOGNO DI ANDREA

Andrea purtroppo è morto il 29 gennaio 2011, a soli 15 anni, investito mentre attraversava le strisce pedonali fuori dall'oratorio.
 Viveva con la sua famiglia a Peschiera Borromeo, in provincia di Milano, era un ragazzo attivo e volenteroso, stimato dagli amici, frequentava con buoni risultati il Liceo Scientifico.

Il progetto “un pozzo per Andrea” parte da un sogno di Andrea, ritrovato dalla mamma Elisabetta nelle pagine del suo diario: portare acqua in Africa. 

«Mio figlio aveva un cuore grande - spiega Elisabetta - e pensava a questa bella opera sulle pagine del suo diario. Era un ragazzo splendido e pensava agli altri. Siamo stati insieme due volte in Africa e vedendo la povertà estrema in cui vivono migliaia di persone, Andrea chiedeva il perché. Tra i vari motivi, rispondevamo che la mancanza d'acqua, la siccità e le difficoltà nelle coltivazioni erano la causa di tanta sofferenza. Per questo avrebbe voluto costruire un pozzo.
Vorrei che iniziasse una raccolta fondi, perché uno o più pozzi possano essere realizzati in Africa, per Andrea».

Il VIS, Volontariato Internazionale per lo Sviluppo è l'organizzazione cui la famiglia di Andrea ha affidato il compito di realizzare questo sogno. Grazie alla forza della famiglia di Andrea e al VIS questo sogno sta diventando realtà e ha trasformato il dolore in speranza per alcuni villaggi etiopi, promuovendo il diritto all’acqua pulita in aree colpite duramente da carestia e siccità.  

Per contribuire CAUSALE: "Un pozzo per Andrea!":

  • Banca Popolare Etica: VIS - Volontariato Internazionale per lo Sviluppo

    IBAN IT70F0501803200000000520000
     

  • Conto Corrente Postale: VIS - Volontariato Internazionale per lo Sviluppo

    ccp 88182001

 

 

Alcuni dati sul progetto:

Totale offerte raccolte nel 2011, nel 2012 e nel 2013 Euro 88.358 e n. 7 pozzi realizzati
- n. 1 Pozzo villaggio di Ibago
. Si tratta di un pozzo perforato con trivella e funzionanti con pompa a mano ad una profondità di 60 metri. 
Circa 600 i beneficiari (uomini, donne e bambini). 
Oltre al pozzo è stato formato di un comitato di villaggio per la gestione e la manutenzione del pozzo.

- n.1 Pozzo villaggio di Ilea e n. 1 Pozzo villaggio di Matar. Sono 
pozzi perforati con trivella e funzionanti con pompa a mano ad una profondità di 50-60 metri. Circa 4.500 beneficiari (Ilea circa 1200 persone e a Matar 4500 persone anche con l'utilizzo di altri pozzi ma che non hanno moltissima capacità idrica).
Oltre al pozzo è stato formato un comitato di villaggio per la gestione e la manutenzione dei pozzi.
Il pozzo è aperto la mattina dalle 7 fino alle 12.00. Poi nel pomeriggio fino alle 18.00 circa.

- n.1 Pozzo villaggio di Kobuon e n. 1 Pozzo villaggio di Seri Mejengir 
sono pozzi perforati con trivella e funzionanti con pompa a mano ad una profondità di 50-60 metri. 
Circa 1.200 beneficiari.
E' stato formato un comitato di villaggio per la gestione e la manutenzione dei pozzi.

- n. 1 pozzo nel villaggio di Bure e n. 1 pozzo nel villaggio di Gomma. sono pozzi perforati con trivella e funzionanti con pompa a mano ad una profondità di 50-60 metri. Abbiamo formato un comitato di villaggio per la gestione e la manutenzione dei pozzi
I beneficiari sono circa 1.400 persone.

I pozzi si affiancano ad altri interventi realizzati dal Vicariato Apostolico di Gambella, presente nell’area da ormai 10 anni, soprattutto in ambito educativo per i bambini (per esempio asilo, progetto agricolo di orto comunitario). In questo contesto è divenuta pressante la necessità di avere accesso ad acqua potabile anche nei periodi di siccità e soprattutto per poter consumare acqua più pura di quella dei fiumi contaminata dagli animali e dall’uomo.

PROSSIMI PASSI 2014

Per il 2014 si prevede già la costruzione dell'ottavo pozzo, per il quale la raccolta fondi è già partita

 

LA COLLABORAZIONE CON LO IED ROMA

A questa iniziativa, contribuiscono anche gli studenti del Master in Cartoon Animation dello IED di Roma, con un video d’animazione di un minuto dedicato al progetto postato in questa pagina. E' un video festoso, energico, capace di rendere protagonista Andrea e di toccare la sua storia con delicatezza, portando l'attenzione su quanta vita sia nata da quel sogno scritto e che Andrea non ha avuto il tempo di realizzare. Il video è stato presentato il 10 dicembre 2012, giornata mondiale per i diritti umani, nell’ambito della mostra "Storie 4Change" a Palazzo Valentini a Roma con la partecipazione della madre di Andrea De Nando, Elisabetta Cipollone, Carola Carazzone, presidente del VIS, Mario Bellina, coordinatore del Master in Cartoon Animation dello IED di Roma, Elisabetta Secchi, responsabile delle relazioni istituzionali dello IED di Roma, e Antonio Amendola, presidente di Shoot4Change.  Gli allievi IED coinvolti nel progetto: Daniele Baldoni, Federica De Stasio, Giorgia Gammarota, Maria Rita Gentili, Leonardo Pandolfi, Fabrizio Spadini, Cesare Vivirito,  Giuseppe Scalici, Chiara Mariani

I docenti e responsabili del progetto: Mario Bellina, Franco Bianco, Simona Manganaro, Alessandro Feliciani e Elisabetta Secchi, responsabile rapporti istituzionali dello IED.

DONAZIONI

Banca Popolare Etica
VIS - Volontariato Internazionale per lo Sviluppo
IBAN IT70F0501803200000000520000

Conto Corrente Postale
VIS - Volontariato Internazionale per lo Sviluppo
ccp 88182001

SEGUICI!