• warning: stristr(): Empty delimiter in /var/www/clients/client1/web1/web/vis/includes/common.inc(1762) : eval()'d code on line 39.
  • warning: Invalid argument supplied for foreach() in /var/www/clients/client1/web1/web/vis/includes/common.inc(1762) : eval()'d code on line 22.
  • warning: stristr(): Empty delimiter in /var/www/clients/client1/web1/web/vis/includes/common.inc(1762) : eval()'d code on line 38.
  • warning: Invalid argument supplied for foreach() in /var/www/clients/client1/web1/web/vis/includes/common.inc(1762) : eval()'d code on line 22.

La storia dell'organismo

  • Sharebar

1986 Viene fondato a Torino il VIS Volontariato Internazionale per lo Sviluppo.
Presidente dell’Organismo viene nominato Silvano Dalla Torre.

1988 La Congregazione Salesiana dà incarico a don Ferdinando Colombo di trasferirsi a Torino in qualità di Animatore Missionario nazionale e di divenire Presidente del VIS.
Il Ministero Affari Esteri riconosce al VIS tutte le idoneità alla cooperazione allo sviluppo.

1990 La sede operativa del VIS viene trasferita da Torino a Roma.

1993 Lo statuto del VIS viene modificato per la prima volta. La volontà è di ricollocare l’Organismo all’interno del Centro Nazionale Opere Salesiane (CNOS - una struttura civilistica della Congregazione salesiana che raccoglie già le altre associazioni settoriali) divenendo così l'espressione autorevole della Conferenza degli Ispettori Salesiani Italiani, CISI, nell'area del Volontariato Internazionale e della Cooperazione allo Sviluppo. Per favorire questo processo di avvicinamento viene introdotta accanto alla figura del Vice-Presidente eletto dai soci VIS quella di un Vice-Presidente designato dal CNOS. Così don Ferdinando Colombo si dimette dalla carica di Presidente per ricoprire quella di Vice-Presidente delegato CNOS. Nuovo Presidente dell’Organismo viene eletto Antonio Raimondi.
Dalla necessità di radicarsi sul territorio italiano nascono i Comitati interprovinciali, regionali ed interregionali.
In occasione del cambio di Statuto viene anche registrato il trasferimento della sede legale da Torino a Roma, in Via Appia Antica 126.

1996 Lo statuto viene modificato per la seconda volta: tra le altre modifiche, i delegati CNOS presso i Comitati e i loro coordinatori entrano a far parte del Consiglio Direttivo dell’Organismo e viene introdotta la figura del Direttore Generale.
2000 Lo statuto viene modificato per la terza volta, con l’introduzione, tra l’altro, del Comitato Esecutivo come organo di amministrazione ordinaria e straordinaria.
Il 27 Luglio viene riconosciuta la personalità giuridica all’Organismo.

2007 Massimo Zortea succede ad Antonio Raimondi nella carica di Presidente del VIS.
Lo statuto viene modificato per la quarta volta, con aumento del numero dei consiglieri di Comitato Esecutivo (da uno a tre), l’introduzione dell’incompatibilità tra cariche politiche e rapporti di lavoro e una maggiore rilevanza del ruolo del Direttore Generale.
Il VIS viene iscritto presso la Prefettura di Roma nel Registro delle Persone Giuridiche

2009 Don Franco Fontana succede a don Ferdinando Colombo nella carica di Vice- Presidente delegato CNOS.
L’Organismo riceve dal Consiglio Economico e Sociale delle Nazioni Unite (ECOSOC) lo status di Organismo consultivo nell’area dei diritti umani, conseguendo la possibilità di partecipare alle sessioni del Consiglio dei Diritti Umani delle Nazioni Unite.

2011 Carola Carazzone succede a Massimo Zortea nella carica di Presidente del VIS.
Viene approvato il primo Bilancio Sociale dell’Organismo.

DONAZIONI

Banca Popolare Etica
VIS - Volontariato Internazionale per lo Sviluppo
IBAN IT70F0501803200000000520000

Conto Corrente Postale
VIS - Volontariato Internazionale per lo Sviluppo
ccp 88182001

SEGUICI!