I vincitori del concorso MIUR - 2017/2018 - "Io non discrimino...cerco di discernere"

15 maggio 2018 - Il concorso scolastico "Io non discrimino", dedicato alle scuole secondarie di primo e secondo grado nell’anno scolastico 2017/2018 è arrivato a conclusione.

Dopo un approfondito e scrupoloso controllo la Commissione, composta da membri del MIUR e del VIS, ha selezionato, all’unanimità, le due classi vincitrici, una per ogni categoria di concorso e ha selezionato 5 classi alle quali attribuire menzioni speciali per il particolare impegno e efficacia descrittiva.  

Gli studenti che hanno partecipato al concorso hanno preparato un piccolo prodotto multimediale, ispirato ai principi di confronto e scambio.

Ecco di seguito le tutte le classi premiate.

SCUOLA SECONDARIA DI SECONDO GRADO

Primo premio 

Liceo SAFFO

Roseto degli Abruzzi - Teramo

Classe5° sezione A “I0 NONDISCRIMINO...Cerco di discernere"

MENZIONI SPECIALI

IIS Luigi Donati

Fossombrone - Pesaro Urbino

Classi 1° BT "Essere Umani"

CNOS-FAP RebaudengoTorino

Classi 1°,2° e 3° ET, 1° AT "IO NON DISCRIMINO"

SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO

Primo premio

Istituto Comprensivo G. L. PALLAVICINO

Cortemaggiore (Piacenza)

Intersezione ( 1° A, 1° B, 2° A, 2° B, 3° A, 3° B) "MESCOLARSI"

MENZIONI SPECIALI

Istituto Comprensivo G. VICINANZA

Salerno

Classe2° sezione D " L'unica razza che conosco è quella umana"

Istituto Comprensivo Enrico Fermi

Udine

Classe 1° sezione C "IO NON DISCRIMINO"

Istituto Comprensivo FORIO 1

Forio d'Ischia (NA)

Classi 1°,2° e 3° sez. A-B-C-D-E-F-G " lo non discrimino .... Cerco di discernere"

 

L'obiettivo del concorso è promuovere la cultura dell’accoglienza e del rispetto “dell’altro” attraverso un percorso di approfondimento e una maggiore consapevolezza del fenomeno migratorio per prevenire ed evitare ogni forma di discriminazione. Gli studenti hanno avuto a disposizione il Kit didattico del VIS che, attraverso lo strumento della realtà aumentata, consente di "vedere" con i propri occhi cos'è l'esperienza della migrazione, quali sono gli stimoli che la originano e le speranze che la animano.