Archivio news

  • L'impegno contro la tratta di esseri umani alle Giornate di Spiritualità della Famiglia Salesiana

    20 gennaio 2020 - Si sono concluse ieri le Giornate di spiritualità della famiglia salesiana. Quattro giorni intensi - dal 16 al 19 gennaio - di condivisione, studio e riflessione sulla Strenna 2020, il messaggio che il rettore maggiore, don don Ángel Fernández Artime, rivolge ogni anno alla famiglia salesiana in tutto il mondo e che quest’anno si intitola “Buoni cristiani e onesti cittadini”. Protagonisti delle giornate, insieme a don Ángel e a numerosi membri del consiglio generale, i 400 rappresentanti dei vari gruppi della Famiglia Salesiana provenienti da 43 Paesi del mondo.

  • Haiti, 10 anni di cooperazione

    14 gennaio 2020 - Sono passati dieci anni da quando la terra di Haiti è stata scossa dal terremoto di magnitudo 7 che ha coinvolto 3 milioni di persone, radendo al suolo interi quartieri. Immediatamente il VIS inizia a cooperare nello stato caraibico per cercare di fare fronte all'emergenza sismica.

     

    A 10 anni da quella data tante cose sono cambiate: l'emergenza è passata, ma la situazione nel Paese continua ad essere difficile. Per questo motivo il VIS è rimasto e continua a occuparsi della popolazione portando avanti progetti di formazione professionale, aiuto all'auto-impiego e accoglienza dei più giovani nei centro di Lakay e Lakou, con l'obbiettivo di allontanarli dalle strade e dalle fila delle gang armate.

  • Sostieni le ragazze di Gambella, basta votare il progetto con un click

    13 gennaio 2020 – Il progetto del VIS in Etiopia sulla formazione tecnico-professionale e attività generatrici di reddito per ragazze e donne nella regione di Gambella, potrà essere sostenuto grazie alla piattaforma ilMioDono di UniCredit semplicemente votandolo con un click.

     

    Il progetto rientra nell’iniziativa “1 voto, 200.000 aiuti concreti” tramite la quale UniCredit offre la possibilità di votare le organizzazioni e i loro progetti; in seguito i fondi saranno ripartiti proporzionalmente in base ai voti ricevuti da ciascun progetto.

     

  • “Lavoro dignitoso e pace nel Corno d’Africa”

    11 gennaio 2020 –  È in programma  per martedì 21 gennaio il seminario che avrà come tema di discussione le prospettive geopolitiche e il lavoro dignitoso nella regione del Corno d’Africa. Il VIS, che è presente nella regione con progetti riguardanti la formazione, è stato invitato a intervenire da Nexus, ONG che svolge attività di cooperazione internazionale contribuendo al miglioramento della qualità della vita e al rafforzamento delle istituzioni democratiche dei Paesi in cui coopera, co-organizzatore dell’evento insieme alla CGIL.

     

  • Crisi in Medio Oriente: la pace è precondizione necessaria

    10 gennaio 2020 - Pubblichiamo integralmente il comunicato congiunto di AOI, Link2007 e CINI, di cui il VIS fa parte:

     

     

  • Elisabetta Cipollone nominata Ufficiale dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana

    20 dicembre 2019 -  "Il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, ha conferito, motu proprio, trentadue onorificenze al Merito della Repubblica Italiana a cittadine e cittadini che si sono distinti per atti di eroismo, per l'impegno nella solidarietà, nel soccorso, nella cooperazione internazionale, nella tutela dei minori, nella promozione della cultura e della legalità, per le attività in favore della coesione sociale, dell'integrazione, della ricerca e della tutela dell'ambiente. Il Capo di Stato ha individuato, tra i tanti esempi presenti nella società civile e nelle istituzioni, alcuni casi significativi di impegno civile, di dedizione al bene comune e di testimonianza dei valori repubblicani".

  • Buon 2012... una lettera di auguri da don Angelo in Etiopia

    31 dicembre 2019 – Don Angelo Regazzo è un missionario salesiano da 60 anni e si occupa dei ragazzi in situazione di strada di Addis Abeba. Raccoglie i Monelli Buoni (come li chiama lui) ogni mattina con il suo pulmino e offre loro la possibilità di vivere al Bosco Children. Nella sua lettera di auguri anche il ringraziamento per tutto quello che è stato fatto nel 2019 con uno sguardo all’anno nuovo:

     

  • EAT-IN, in Albania un momento di condivisione e consapevolezza attraverso il cibo

    19 dicembre 2019 - L’EAT-IN è un evento targato Slow Food, che consiste in un momento di condivisione di cibi tradizionali, cucinati dai partecipanti, al fine di valorizzare le pietanze locali del proprio territorio, in un clima di festa e socializzazione.

     

    L’evento, che ha avuto luogo sabato 7 dicembre nel Centro Giovanile ARKA di Koplik nel Nord dell’Albania, è stato organizzato dallo Slow Food Youth Network (SFYN) di Malesi e Madhe, in collaborazione con il VIS in Albania, nell’ambito del progetto “FoRuM”, finanziato dall’Unione Europea.

     

  • Legge di Bilancio 2020, il VIS si unisce al coro delle ONG: ignorata la cooperazione allo sviluppo

    18 dicembre 2019 - Pubblichiamo integralmente il comunicato congiunto di AOI, Link2007 e CINI, di cui il VIS fa parte.

     

    "Mai come ora lo stato della cooperazione italiana allo sviluppo può definirsi "comatoso". A cinque anni dall'approvazione della Legge n. 125 del 2014, che si impegnava a rilanciare la cooperazione allo sviluppo italiana con un sistema moderno, al passo con i tempi e con le tante sfide presenti e future, tanti impegni restano ancora 'sulla carta'.

  • “Storia di Ashanafi”, il libro che racconta il fenomeno dei ragazzi di strada in Etiopia

    17 dicembre 2019 – Armando Bufardeci, dopo la laurea in ingegneria civile, si avvicina alla cooperazione internazionale come operatore nei settori acqua, energie rinnovabili e micro-credito in Guinea Bissau. Dal 2010 in poi vive la sua vita tra Haiti, Etiopia, Grecia e Mozambico dove si è sposato e vive attualmente con la famiglia.

     

    Incontra il VIS in Etiopia, mettendo a disposizione la sua professionalità di ingegnere per seguire il progetto di costruzione di un nuovo dipartimento di formazione tecnica ad Addis Abeba. Qui viene a contatto con i ragazzi di strada, molti dei quali vengono salvati giornalmente da Don Angelo che con il suo pulmino li accoglie al Bosco Children.

     

Pagine