Archivio news

  • Castagne, erbe officinali e oli essenziali: in Albania inaugurato l’incubatore per sostenere lo sviluppo rurale

    11 dicembre 2018 - Nell'ambito dell'iniziativa "100 villaggi" del governo albanese per il sostegno delle economie rurali, a Reç (Malesi e Madhe), è stato inaugurato l’incubatore per la lavorazione di prodotti tipici locali. Realizzato dalla Cooperativa Agricola “AGRO REÇI”  l’ente che ha applicato e vinto il progetto di creazione a Reç, con supporto tecnico e finanziario del VIS, funzionerà con tre linee di produzione: selezione, essiccazione e lavorazione delle castagne, essicazione e impacchettamento di erbe officinali e frutti di bosco e produzione di oli essenziali. Le prime due linee si attiveranno proprio grazie a questo investimento, mentre sono state poste le basi per la terza linea che verrà completata l’anno prossimo.

  • Bruxelles, il VIS in prima linea contro la tratta di esseri umani

    10 dicembre 2018 - Una rete di oltre 100 organizzazioni della società civile impegnate contro la tratta degli esseri umani con l’obiettivo di condividere esperienze e buone pratiche per l’assistenza alle vittime e per la prevenzione del fenomeno. L’“EU Civil Society Platform Against Trafficking in Human Beings”, di cui anche il VIS fa parte, si è riunita a Bruxelles Il 4 e 5 dicembre. Nell’occasione è stato presentato il secondo report della Commissione Europea sui progressi compiuti nella lotta alla tratta di esseri umani: “Solo agendo insieme potremo difenderci dalla tratta degli esseri umani e, alla fine, prevenirla.

  • Addis Abeba, la vice ministra degli Esteri e della cooperazione internazionale Emanuela Del Re in visita ai centri salesiani e alla tipografia del progetto VIS Print your Future!

    10 dicembre 2018 - Una settimana di incontri in Eritrea, Etiopia e Gibuti per la vice ministra agli Affari Esteri e della cooperazione internazionale, Emanuela Del Re. Scopo del viaggio quello di implementare i rapporti con il Corno d’Africa, al fine di sostenere una cooperazione aperta al mondo imprenditoriale che favorisca uno sviluppo capace di contrastare povertà e sottosviluppo, le cause profonde dei movimenti migratori che toccano l’Italia. Il VIS è attivo in Etiopia dal 1998, impegnandosi primariamente nei settori dell’educazione, della formazione professionale e dell’inserimento lavorativo.

  • Le ONG chiedono a Governo e Parlamento di aderire al Global Compact

    5 dicembre 2018 - Comunicato stampa del Coordinamento Italiano NGO Internazionali (CINI) per chiedere al Governo e al Parlamento di aderire al Global Compact.

     

    Roma, 3 dicembre 2018 - Alla vigilia della conferenza intergovernativa di Marrakech del 10 e 11 dicembre per l’adozione del Global Compact per una migrazione sicura, ordinata e regolare (GCM) il Governo annuncia che l’Italia non prenderà parte all’importante incontro, rimandando alla decisione del Parlamento la sottoscrizione o meno del Global Compact delle Nazioni Unite.

     

  • Al VIS una serata di degustazione enosolidale: Territori DiVini XIX edizione

    26 novembre 2018 - Il 14 dicembre dalle 18,30 alle 23 nella sala San Tarcisio all’interno della cornice del parco delle catacombe di San Callisto sull'Appia Antica a Roma, ritorna “Territori DiVini” degustazione  enosolidale ormai giunta alla XIX edizione. Durante la serata sarà possibile degustare i vini prodotti nella cantina salesiana di Cremisan, a Betlemme, anche grazie al sostengo del VIS. Un’iniziativa nata per formare giovani, creare lavoro e valorizzare la tradizione locale di coltivare vitigni autoctoni. L’evento sarà anche occasione per conoscere e raccontare le storie e i progetti nascosti dietro a quei sapori.

  • “OLTRE I MURI… ALTRO DAI MURI…” Il concorso per le scuole di VIS e MIUR

    21 novembre 2018 - Esplorare il concetto di “confine”, di “muro” di difesa o di contenimento, ricercare possibili livelli di permeabilità e creare “attraversamenti’ che suscitino nuove modalità di convivenza.

  • Rapimento di Silvia Romano, preoccupazione e solidarietà

    22 novembre 2018 - Ci uniamo alle numerose voci preoccupate per la sorte di Silvia Costanza Romano, la giovane volontaria italiana rapita ieri sera a Chakama, in Kenia, ed esprimiamo solidarietà alla sua famiglia e ai colleghi di Africa Milele.

     

    “In questo momento di incertezza da parte del governo e di parte dell’opinione pubblica rispetto al ruolo e al valore delle ONG - afferma Nico Lotta, presidente del VIS - il volto sorridente di Silvia tra i bambini africani dell’orfanotrofio di Likoni, in cui ha svolto la sua prima esperienza come volontaria, ci ricorda l’immenso valore dello slancio con cui centinaia di giovani ogni anno decidono di partire per aiutare le popolazioni dei Paesi in via di sviluppo”.

     

  • Open Culture! I manager di Enel si mettono in gioco con i ragazzi di Colonia Don Bosco

    19 novembre 2018 - La formazione in Enel passa per il presidio VIS di Catania. Si è conclusa l'esperienza di shadowing con le persone di Enel presso il centro per Minori Stranieri Non Accompagnati “Colonia Don Bosco” di Catania, gestito dal presidio VIS Don Bosco 2000. 7 top manager e 9 junior di Enel si sono immersi in un percorso formativo-esperienziale e hanno condiviso con 30 adolescenti carichi di entusiasmo ed inseriti già da tempo in un percorso di integrazione autentica, la voglia di mettere in circolo le energie: Soul, Mind, Heart and Body gli elementi indispensabili per la riuscita del progetto Open Culture.

  • Giornata Mondiale dei Poveri: in Italia un milione di giovani sotto la soglia di povertà assoluta

    15 novembre 2018 - Don Giovanni D'Andrea, Salesiano, ci offre una panoramica sulla povertà educativa in occasione della Giornata Mondiale dei Poveri, indetta da Papa Francesco, che si celebrerà domenica prossima.

     

  • STORIES OF PEOPLE: voce ai rifugiati e sfollati sud sudanesi

    30 ottobre - Dai progetti realizzati dal VIS e diverse altre ONG, con i contributi dell’AICS, Agenzia Italiana per la Cooperazione allo Sviluppo, mirati al sostegno dei rifugiati, degli sfollati interni sud-sudanesi e delle comunità ospitanti nel Sud Sudan, in Etiopia e in Uganda, nasce ”Stories of people: dignity and rights beyond borders” un progetto di storytelling che raccoglie esperienze e voci dei beneficiari dei programmi.

Pagine