Archivio news

  • Etiopia, con il progetto SINCE 115 giovani impegnati nella produzione di mascherine in Tigray

    21 maggio 2020 - Il 13 marzo 2020 il primo caso di COVID 19 è stato annunciato dalla ministra della salute etiope, Lia Tadesse. Le aziende etiopi non si sono fatte trovare impreparate. Dopo pochi giorni, tre grandi aziende tessili della regione Tigray, a nord del Paese, hanno parzialmente riconvertito la produzione per la realizzazione di mascherine.

     

  • Resto@ttivo #diaridalmondo - "Consumare locale" la campagna senegalese per contenere il virus

    19 maggio 2020 - Tiziana Meretto, project manager del VIS in Senegal, ci ha inviato il suo diario in cui racconta come la popolazione sta reagendo alla crisi provacata dalla pandemia:

     

    Qui e là. Questa crisi lega diversi qui e là, fa capire chiaramente che il qui e il là non sono poi così distanti; sia qui sia là la pandemia porta con sé un bagaglio di preoccupazioni e tragedie condivise e l’opportunità di ricalibrare la prospettiva con cui si osserva il qui e il là.

     

  • resto@ttivo #diaridalmondo - Poesia e arte per sopravvivere al Covid-19 nel centro di accoglienza in RD Congo

    14 maggio 2020 - Il diario che oggi pubblichiamo in resto@ttivo #diaridalmondo è di Ben Kamuntu, operatore VIS per la comunicazione in RD Congo:

     

    Erano circa le 10 del mattino, il cielo era diventato chiaro dopo una leggera pioggia, io stavo vedendo un video di una poetessa slam di Goma su come combattere la diffusione COVID-19 girato a Casa Margherita, una struttura gestita dal VIS. Dalla terrazza di casa Margherita, dove sono accolte le ragazze vittime di violenza e in situazione di strada, Monica stava parlando con frère Augustin, l’economo del Centro Don Bosco Ngangi che era passato a trovarci.

     

  • Il Maeci non metta in sofferenza i programmi di aiuto umanitario e sviluppo per il contrasto al Covid-19

    13 maggio 2020 - Pubblichiamo integralmente il comunicato di AOI, Link2007 e CINI, di cui il VIS fa parte: 

  • Silvia Romano libera, gioia e un segnale di speranza

    9 maggio 2020 - Silvia Romano è stata liberata. Lo ha annunciato oggi il Presidente del Consiglio Giuseppe Conte. La giovane cooperante, 24 anni, arriverà presto in Italia dopo un anno e mezzo di prigionia. Era stata rapita nel villaggio di Chakama in Kenia nel novembre 2018.

     

    "Esprimo la gioia per la bellissima notizia - afferma Nico Lotta, presidente del VIS - che rappresenta anche un segno di speranza in questo momento. È anche un incoraggiamento per tutta la cooperazione nel proseguire l'opera di aiuto alle persone più vulnerabili e fragili, un desiderio che spesso proprio i giovani sentono più vivo".  

  • resto@ttivo #diaridalmondo - Come si fa un tampone Covid? Programma di formazione per i medici in Senegal

    9 maggio 2020 - Per resto@ttivo nel mondo, che racconta l'impegno del VIS per contenere la diffusione del coronavirus nei Paesi del Sud del mondo e supportare le persone più vulnerabili, pubblichiamo oggi il diario di Giulia Pallini, project manager VIS in Senegal:

     

    Sono ormai passati 67 giorni da quando il primo caso di coronavirus è stato individuato in Senegal, a Dakar. Se all'inizio solo la capitale sembrava colpita, con il passare del tempo tutti noi ci siamo resi conto che ci stavamo sbagliando. Lentamente il numero di contagi è aumentato, cosi come è aumentato il numero di regioni colpite. Ad oggi, su 14 regioni 11 presentano casi di contagio.

     

  • resto@ttivo #diaridalmondo - Una culla di cartone e l'amore di una mamma

    8 maggio 2020 - Per la festa della mamma pubblichiamo una testimonianza di Sergio Pitocco, rappresentante Paese VIS in Angola:

     

  • resto@ttivo con i gemellaggi con scuole del sud del mondo

    6 maggio 2020 - Le scuole sono chiuse, i bambini a casa propria ma è comunque possibile esplorare il mondo. È quello che hanno fatto alcuni alunni di terza della scuola primaria Vittorino da Feltre di Roma. Grazie al gemellaggio che avevano da poco attivato con il VIS insieme alla docente di educazione alternativa all’insegnamento della religione cattolica, si sono potuti collegare online con la referente VIS per i gemellaggi, Maria Cristina Ranuzzi, che ha raccontato come stanno vivendo la pandemia i bambini della scuola Dom Bosco di Luanda, nel quartiere di Lixeira, che in portoghese significa discarica.

     

  • Salute femminile e prevenzione dei tumori al centro del nuovo progetto in Burundi con Fondazione Museke

    4 maggio 2020 - Anche l’Africa sta attraversando un periodo di grandi sfide dal punto di vista sanitario. Il coronavirus è solo uno dei tanti problemi che è chiamata ad affrontare. Uno di questi riguarda la cura dei tumori. È proprio questo l'ambito in cui interviene  il progetto “Sensibilizzazione, prevenzione, diagnosi e prima cura del cancro cervicale in Burundi”, realizzato dalla Fondazione Museke con il supporto del VIS nel Distretto Sanitario Nord di Bujumbura. L’intervento integra quello già partito a febbraio e intitolato “Intervento di formazione per il miglioramento qualitativo dei servizi sanitari nel settore di salute materno infantile in Burundi”.

     

  • resto@ttivo #diaridalmondo - Quella chirurgica costa come un pranzo, al via le mascherine di stoffa per un atipico carnevale ghanese

    1 maggio 2020 - Gianpaolo Gullotta, Rappresentante Paese VIS In Ghana, ci ha inviato il suo diario in cui descrive la situazione del primo Paese al mondo a rimuovere il lockdown:

     

Pagine