Archivio news

  • Diritto allo sviluppo e diritto all'ambiente: diritti individuali, diritti collettivi o diritti "di nessuno"?

    A quanto pare proprio non riusciamo a capire e così ci ritroviamo a dire sempre le stesse cose con dati sempre più allarmanti e a dover fare quel patetico terrorismo psicologico che altro non è che una tragica fotografia della realtà.

  • Parigi, 1- 3 Febbraio 2007:3°congresso mondiale contro la pena di morte

    Si tiene a Parigi il 3° congresso mondiale contro la pena di morte organizzato dall'associazione Ecpm - Ensemble contre la peine de mort -, con il patrocinio del Presidente della Repubblica francese Jacques Chirac, del Cancelliere federale tedesco Angela Merkel, e del sindaco di Parigi Delanoe.

    Il congresso animato da dibattiti e laboratori, parte dei quali aperti al pubblico, vede la partecipazione di 64 Paesi tra cui l’Italia rappresentata da Mario Marazziti della Comunità di Sant'Egidio.

  • 2-3-4 febbraio 2007: gara non competitiva con le "craspe a S. Martino di Castrozza"

    Il 2-3-4 febbraio si terrà la prima Craspada Dolomitica non competitiva. Oltre ad essere un invitante appuntamento per gli sportivi, questa gara costituisce una bella occasione all’insegna della solidarietà.

  • Nairobi: l’esperienza di un salesiano di ritorno dal primo World Social Forum del continente africano

    NAIROBI (31 gennaio) - Scrivo di ritorno dall'inaugurazione del Social Forum che si sta svolgendo in Kenia. Una esperienza sicuramente interessante, ma con troppe ombre per definirla positiva. È stato bello vedere giovani e anziani africani confrontarsi con la realtà occidentale, con la parte che si propone come propositiva ed alternativa alle logiche di mercato e umane di quell'occidente che opprime e perseguita l’Africa da secoli.

    Bello vedere dei responsabili di ONG mettersi in discussione durante i workshop e in uno di essi incontrare il vecchio presidente dello Zambia Kenneth Kunda parlare sui diritti delle donne ed incantare l'assemblea con le sue parole ed il suo carisma.

  • 31 gennaio: festa di san Giovanni Bosco

    DON BOSCO (30 gennaio) - Come VIS ci vantiamo di essere oggi una delle più concrete manifestazioni della educazione alla mondialità, all’impegno per accogliere i giovani più poveri, che ha caratterizzato questo santo.

    Il Signore ci ha donato Don Bosco come padre e maestro.
    Lo studiamo e lo imitiamo, ammirando in lui uno splendido accordo di natura e di grazia. Profondamente uomo, ricco delle virtù della sua gente, egli era aperto alle realtà terrestri; profondamente uomo di Dio, ricolmo dei doni dello Spirito Santo, viveva “come se vedesse l’invisibile”.

  • Roma, 5 febbraio: si apre il secondo trimestre del corso del lunedì sera

    EDUCAZIONE ALLA MONDIALITA' (29 gennaio) -  Lunedì 5 febbraio, all’interno del comprensorio delle catacombe di San Callisto in Roma, si apre il secondo trimestre del Corso di Educazione alla Mondialità e al Volontariato Internazionale organizzato dal VIS.

    Questo secondo trimestre sarà dedicato al tema dei beni comuni: cibo, acqua e farmaci attraverso gli interventi rispettivamente di Antonio Onorati, Emilio Molinari e Nicoletta Dentico.

  • Dopo 10 anni di fronte alla Segreteria generale dell’ONU, Kofi Annan passa il testimone al suo successore, Ban Ki Moon

    Nazioni Unite (26 gennaio) - Dal 1° gennaio 2007, il sudcoreano Ban Ki Moon è diventato l’ottavo Segretario Generale delle Nazioni Unite. L’ex Ministro degli Esteri della Corea del sud, soprannominato “anguilla sfuggente” dai suoi ex collaboratori, si è pronunciato a favore dell’operazione “Restore trust”.

  • WiFi Max, questo il nome della tecnologia che potrebbe aiutare a risolvere i problemi legati al digital divide

    NUOVE TECNOLOGIE (25 gennaio) - Il Digital divide (divario digitale), è il termine tecnico utilizzato in riferimento alle disuguaglianze nell’accesso e nell’utilizzo delle tecnologie e risorse dell’informazione e della comunicazione. Il Divario, la disparità e la disuguaglianza digitale di cui parliamo fanno riferimento alla situazione presente sia all’interno del Nord del mondo, sia a quella tra Nord e Sud.

  • Piogge incessanti stanno colpendo l’Angola. Continua a crescere il numero delle vittime

    Angola (24 gennaio) - Piogge incessanti stanno colpendo l’Angola: 46 persone sono morte e altre 25 risultano disperse a Luanda, la capitale.
    Più di 800 case sono inondate, 32 distrutte, e a queste cifre vanno aggiunte quelle della macchine sommerse, delle postazioni di energia elettrica danneggiate, dei cavi a fibra ottica lesionati, che permettevano i contatti telefonici fuori dal Paese, delle strade allagate e ormai inagibili.

  • Emergenza Amazzonia: la risposta del Governo Brasiliano

    AMAZZONIA (23 gennaio) - Il futuro ecologico della terra dipende in buona parte da come sarà conservata l'Amazzonia, custode dell’equilibrio sistema-vita. Infatti, se venisse completamente deforestata rilascerebbe nell'atmosfera circa 50 mila milioni di tonnellate di carbonio l'anno, quantità che risulterebbe letale per gli esseri viventi.

Pagine