Salta al contenuto principale

La dimensione della disabilità nell’Agenda 2030

sviluppo inclusivo nella cooperazione internazionale.

OFFERTA DIDATTICA

 

  • Inizio del corso: 29 novembre 2022
  • Scadenza iscrizioni: 28 novembre 2022 (sconto per iscrizioni early booking entro il 14 novembre)
  • 7 unità di apprendimento asincrone, che prevedono: materiali didattici disponibili offline guidati da file audio/video, esercitazioni settimanali, interazione con corsisti e docenti/tutor sul forum, verifica finale.
  • 3 appuntamenti in diretta video su Zoom: Presentazione della classe – 29 novembre ore 20:30; prima lezione in diretta - 1 dicembre ore 20:30; incontro di restituzione finale – 8 febbraio 2023 ore 20.30
  • Conclusione del corso: febbraio 2023
  • Titolo rilasciato: diploma di Specializzazione in Cooperazione Internazionale allo Sviluppo e Disabilità

 

DOCENTI E TUTOR in ordine alfabetico

Chiara Anselmo, docente

Responsabile advocacy CBM Italia, impegnata con l’organizzazione da oltre 10 anni. Prima di entrare in CBM, ha lavorato all’estero in Albania, Kosovo, Kenya e Pakistan con ONG e con un’agenzia delle Nazioni Unite, per un periodo di 7 anni consecutivi, in progetti di cooperazione internazionale ed emergenza, con focus protection, gender, salute. Formazione in lingue, con tesi in psicologia transculturale sperimentale con bambini di strada in Kenya, ha successivamente conseguito un Master in Social Anthropology  - Godlsmiths College - University of London, a cui sono seguiti altri corsi specifici in diritti umani e advocacy. 

 

Emma Colombatti, docente e tutor

Esperta di Cooperazione Internazionale, Advocacy e Diritti umani con all'attivo un'esperienza di volontariato di cinque anni con la famiglia all'interno della foresta amazzonica brasiliana. Da anni collabora con il VIS - Volontariato Internazionale per lo Sviluppo nell'ambito delle azioni di Advocacy e Diritti umani e nella docenza di corsi della Scuola di Alta Formazione. Attualmente lavora nel team di Advocacy di CBM Italia come Referente Advocacy Italia. 

 

Eleonora Giordano, docente

Responsabile Dipartimento Programmi di CBM Italia. A seguito del percorso di studi e di specializzazione in Cooperazione Internazionale e Sviluppo, inizia la sua esperienza professionale nella cooperazione internazionale più di dieci anni fa lavorando nella gestione e implementazione di progetti sul campo principalmente nella gestione delle risorse idriche e sicurezza alimentare nelle comunità rurali.  Il rientro in Italia coincide con l’inizio della collaborazione con CBM Italia e l’opportunità di approfondire il lavoro sul tema disabilità e inclusione, finora considerati aspetti trasversali degli interventi e ora portati al centro dell’attenzione del lavoro di collaborazione con gruppi marginali.  Nella gestione di un portfolio di programmi che rientrano nei settori di intervento di CBM – Salute della Vista Inclusiva e Sviluppo Inclusivo Basato sulla Comunità – mantiene costante il focus del team e dell’organizzazione nell’implementare progetti di qualità e impatto significativo.

 

PRESENTAZIONE

L'articolo 32 della Convenzione delle Nazioni Unite sui diritti delle persone con disabilità (CRPD) sulla Cooperazione Internazionale invita gli Stati parti ad adottare misure per: “far sì che la cooperazione internazionale, compresi i programmi internazionali di sviluppo, includa le persone con disabilità e sia a loro accessibile; agevolare e sostenere lo sviluppo di competenze, anche attraverso lo scambio e la condivisione di informazioni, esperienze, programmi di formazione e buone prassi di riferimento; agevolare la cooperazione nella ricerca e nell’accesso alle conoscenze scientifiche e tecniche; fornire, ove del caso, assistenza tecnica ed economica, anche attraverso agevolazioni all’acquisto ed alla condivisione di tecnologie di accesso e di assistenza e operando trasferimenti di tecnologie”.

L’obiettivo del corso è quello di conoscere meglio il mondo della cooperazione internazionale e gli interventi per la promozione e protezione dei diritti delle persone con disabilità alla luce dell’Agenda 2030 e degli strumenti concreti di policy e programmi che il documento delle Nazioni Unite offre a chi si occupa di Cooperazione Internazionale e di inclusione delle persone con disabilità. L’Inclusive Sustainable Development come filo rosso che unisce i contenuti delle diverse unità di apprendimento del corso in modo tale che ogni studente possa acquisire le conoscenze e competenze per elaborare progetti inclusivi.

Lo studente imparerà a conoscere e utilizzare, mediante esercitazioni guidate, individuali e di gruppo, gli strumenti grazie ai quali la società civile, oggi, può agire in modo efficace per realizzare uno sviluppo inclusivo.

 

OBIETTIVI FORMATIVI

Al termine del corso ogni partecipante sarà in grado di:

    • Offrire elementi di comprensione e di discussione sull’attuale quadro della cooperazione internazionale attraverso le lenti dell’inclusione
    • Acquisire conoscenze e competenze specifiche nell’ambito dei diritti umani e del Sistema Internazionale dei diritti umani
    • Adottare una Disability Rights Perspective nell’approccio alle questioni relative alla disabilità nel mondo globalizzato, con un’attenzione specifica per le popolazioni in situazioni di vulnerabilità
    • Introdurre elementi essenziali di una progettazione inclusiva delle persone con disabilità, in particolare rispetto a temi quali: povertà, salute, educazione, gender, lavoro e città
    • Elaborare e implementare soluzioni di lungo termine, promuovendo adeguatamente l’Inclusive Sustainable Development

 

DESTINATARI

Aspiranti volontari internazionali e cooperanti espatriati; studenti universitari e laureati desiderosi di conoscere il mondo della cooperazione e il suo legame con la promozione e protezione dei diritti delle persone con disabilità; progettisti e funzionari della cooperazione decentrata.

 

SCARICA LA SCHEDA DEL CORSO

    La classe inizierà il corso con un primo incontro in diretta “Mi Presento” che si terrà martedì 29 novembre alle ore 20:30 sulla piattaforma Zoom. Lo scopo di questo appuntamento sincrono è quello di conoscersi reciprocamente, condividere motivazioni e aspettative del percorso formativo appena iniziato, incontrare la tutor che racconterà per grandi linee la struttura e la metodologia del corso stesso. L’incontro verrà registrato per coloro che non potranno partecipare.

     

    Il programma si articola in sette unità di apprendimento asincrone così distribuite:

     

     

    • Unità 1, 1 dicembre – 6 dicembre

    Lo sviluppo sostenibile e le diverse dimensioni dell’inclusione. Disabilità e Convenzione sui diritti delle persone con disabilità – CRPD 

    Docente: Emma Colombatti

    Prima lezione in diretta: Piattaforma Zoom - 1 dicembre ore 20:30


     

    • Unità 2, 7 – 13 dicembre

    L’approccio basato sui diritti umani per una Disability Rights Perspective 

    Docente: Emma Colombatti


     

    • Unità 3, 14 - 20 dicembre

    Agenda 2030: SDGs e inclusione delle persone con disabilità 

    Docente: Chiara Anselmo


     

    • Unità 4, 21 dicembre – 10 gennaio

    La matrice Community Based Inclusive Development (CBID) 

    Docente: Eleonora Giordano


     

    • Unità 5, 11 – 17 gennaio

    Povertà e Salute (SDG 1 e 3): come elaborare e implementare policy/programmi per la promozione e protezione dei diritti delle persone con disabilità

    Docenti: Emma Colombatti, Eleonora Giordano


     

    • Unità 6, 18 – 24 gennaio

    Educazione e Parità di Genere (SDG 4 e 5): come elaborare e implementare policy/programmi per la promozione e protezione dei diritti delle persone con disabilità 

    Docenti: Emma Colombatti, Eleonora Giordano


     

    • Unità 7, 25 gennaio – 7 febbraio

    Lavoro Dignitoso e Città Sostenibili (SDG 8 e 11): come elaborare e implementare policy/programmi per la promozione e protezione dei diritti delle persone con disabilità Docenti: Chiara Anselmo, Eleonora Giordano


     

    • Distribuzione Verifica Finale, 8 febbraio alle 20.30

     

     

    Alla fine del percorso è previsto un incontro finale di restituzione in diretta sulla piattaforma Zoom l’ 8 febbraio ore 20.30 in modo da poter condividere le valutazioni del percorso fatto insieme.

    VALUTAZIONE

     

    Gli studenti verranno valutati sulla base della partecipazione attiva durante il corso - ovvero attraverso la partecipazione alla lezione in diretta e al contributo all’interno del forum di discussione (60% della valutazione finale) – sulla base della verifica finale (40% della valutazione finale).

     

    TITOLO FINALE

     

    Al termine del corso viene rilasciato a ogni partecipante un diploma di specializzazione in “Cooperazione Internazionale allo Sviluppo e Disabilità" che attesta la proficua partecipazione al corso e il superamento con successo delle prove richieste.

    Inizio Corso29/11/2022
    Scadenza Iscrizioni28/11/2022
    Durata12 settimane
    Costo€ 260
    Early Booking€ 235

    Il contributo di iscrizione è di 260 euro per studenti iscritti entro la scadenza del 28 novembre 2022.

    Per coloro che si iscriveranno (e salderanno il contributo) entro il 14 novembre 2022 è prevista una quota di iscrizione ridotta pari a 235 euro.

    Coloro che hanno già frequentato in precedenza uno dei corsi a pagamento dell’offerta formativa del VIS hanno diritto ad una riduzione del 20% sulla quota intera: per ricevere il coupon di sconto inviare una mail all’indirizzo corsionline@volint.it.

    Il pagamento della quota di iscrizione avviene direttamente online, tramite il seguente LINK

    Le iscrizioni verranno accolte fino al giorno specificato e comunque fino ad esaurimento dei posti disponibili (per ogni corso di diploma è previsto un numero indicativo di 30 partecipanti).

    Successivamente all'acquisto del corso si riceverà una mail di conferma con le credenziali di accesso alla piattaforma e-learning.

    Per ulteriori informazioni o per acquisti tramite bonifico scrivere a corsionline@volint.it o contattare la Segreteria Didattica / Coordinamento Didattico – tel. 06 51.629.1.