Salta al contenuto principale

Progettare lo sviluppo

Diventare progettisti nella Cooperazione Internazionale

OFFERTA DIDATTICA

  • Inizio del corso: 24 ottobre 2024
  • Scadenza iscrizioni: 22 ottobre 2024 (sconto per iscrizioni early booking entro il 3 ottobre 2024)
  • 8 unità di apprendimento asincrone, che prevedono: materiali didattici disponibili offline guidati da file audio/video, esercitazioni individuali, verifica finale, brevi sessioni Q&A settimanali in diretta con la tutor (partecipazione non obbligatoria).
  • 5 appuntamenti in diretta video su Zoom (registrazioni disponibili sempre): Presentazione della classe e introduzione ai progetti di sviluppo – 24 ottobre ore 20.30; Approfondimento L'Agenda 2030 e il contesto internazionale - 18 novembre ore 13 (tbc); Approfondimento Professioni richieste nella cooperazione – 5 dicembre ore 14; Approfondimento Costruzione del budget - 18 dicembre ore 18; Incontro finale di restituzione – 12 febbraio ore 20.30.
  • Colloquio Conoscitivo individuale con le Risorse Umane del VIS
  • Conclusione del corso: febbraio 2024
  • Titolo rilasciato: Diploma di specializzazione in Progettare lo Sviluppo

 

 

OBIETTIVI DEL CORSO E COMPETENZE ACQUISITE

Il corso si propone di formare figure professionali in grado di formulare, gestire e valutare progetti di cooperazione internazionale allo sviluppo e, più in generale, di utilizzare e implementare gli strumenti necessari.

Allo studente vengono offerte inizialmente le nozioni relative alla comprensione di un progetto di sviluppo che si costruisce a partire dall’approccio basato sui diritti umani: l'identificazione di un'idea progettuale, la sua capacità di rispondere ai bisogni dei destinatari, la definizione degli obiettivi e dei risultati, l'impatto prodotto in un contesto sociale. Una particolare enfasi viene posta sui concetti di partecipazione, empowerment, ownership e sostenibilità, elementi fondamentali per l'esito positivo di un progetto.

Il principale strumento operativo proposto agli studenti è il Ciclo di Vita del Progetto (PCM, ovvero Project Cycle Management), una metodologia affermata e riconosciuta a livello internazionale per la gestione integrata di tutte le attività legate alla progettazione: dall'identificazione alla fattibilità, dalla formulazione alla stesura del budget, dall'implementazione alla gestione del progetto, dal monitoraggio alla valutazione.

Attenzione particolare, durante le lezioni, è posta sul Quadro Logico (Logical Framework), introdotto nel 2015 dalla UE quale principale strumento metodologico in grado di definire con chiarezza obiettivi e risultati di un progetto, insieme all'efficienza / efficacia, alla valutazione dei rischi e alla sostenibilità. Verranno presentati agli studenti i recenti cambiamenti intercorsi con l’adozione, da parte di alcuni donatori, dello strumento Teoria del Cambiamento (Theory of Change).

La scelta metodologica è quella di presentare agli studenti gli strumenti effettivamente utilizzati nella pratica lavorativa quotidiana degli uffici di progettazione degli organismi internazionali. Largo spazio sarà dedicato a simulazioni e studi di caso provenienti da contesti reali, tratti dalla pratica di lavoro quotidiana del VIS.

Grazie alla metodologia dell'apprendimento collaborativo, inoltre, gli studenti vengono coinvolti in attività ed esercitazioni di gruppo, oltre a prove individuali, con l'obiettivo di sperimentare gli strumenti pratici e teorici utili a formulare e a gestire un intervento di sviluppo.

 

COLLOQUIO CONOSCITIVO

Collegare questo corso al mondo del lavoro è per noi una priorità. La Scuola di Alta Formazione del VIS, allo scopo di creare un gancio tra teoria e pratica, tra la formazione e la professione, offre ai partecipanti al corso, un canale di accesso diretto alle selezioni della figura di Amministratore di Progetto, figura chiave e molto richiesta dalle organizzazioni che operano nell’ambito dello sviluppo e dell’emergenza. Saranno quindi calendarizzati per color che fossero interessati, a partire dalla fine del periodo di formazione e nelle settimane successive, dei colloqui individuali su Skype con l’Ufficio Risorse Umane del VIS al fine di un eventuale inserimento lavorativo presso uno dei Paesi di intervento del VIS.

 

METODOLOGIA

Per frequentare il corso è necessario collegarsi alla piattaforma e-learning Scuola di Alta Formazione www.formazione.volint.it. Una volta effettuata l’iscrizione al corso, si riceverà una e-mail contenente le credenziali di accesso alla piattaforma. La piattaforma offre funzionalità simili a quelle di un’aula virtuale, basandosi sull’apprendimento collaborativo e sulla costruzione di una conoscenza condivisa. La metodologia di apprendimento a distanza utilizza strumenti asincroni interamente online (come forum e materiali multimediali), in grado di produrre un livello di interattività paragonabile a un corso erogato in presenza.

Il corso si sviluppa in otto unità di apprendimento erogate il venerdì di ciascuna settimana del corso. Ogni venerdì, gli studenti troveranno disponibili in aula virtuale i materiali didattici (files, audio o video) corrispondenti alla lezione della settimana, guidati da file audio/video della tutor. I materiali didattici potranno essere scaricati dalla piattaforma e consultati offline. Eventuali video- approfondimenti legati a tematiche specifiche saranno invece erogati in versione registrata. Inoltre, per alcune unità di apprendimento e in base alle esigenze della classe, potranno essere organizzati dei webinar, con date e orari che verranno comunicati ad inizio corso, in modo da favorirne l’interattività.

Per seguire il corso non è necessario collegarsi alla piattaforma ad un orario definito: i materiali didattici e le proposte di attività saranno inseriti in piattaforma dalla tutor il venerdì e rimarranno disponibili per lo studente senza scadenza. Gli utenti avranno accesso illimitato alla piattaforma.

Gli studenti sono tenuti a prendere parte ad un forum di discussione virtuale. La partecipazione al forum è essenziale per lo svolgimento e il pieno raggiungimento degli obbiettivi del corso. Gli studenti potranno confrontarsi, discutere e dialogare sul tema della lezione, al fine di apprendere attraverso un approccio collaborativo e partecipativo. La tutor seguirà attivamente tutti gli studenti, indirizzando il loro lavoro e rispondendo ai loro quesiti.

Agli studenti è inoltre richiesto, ogni settimana, lo svolgimento di un’esercitazione sul tema della lezione, che consiste generalmente in una analisi approfondita dei testi forniti dalla tutor. L’esercitazione verrà valutata dalla tutor, e il voto inciderà sul voto complessivo del corso.

La stima orientativa dell’impegno richiesto dal corso è di circa 20 ore settimanali, generalmente suddivise tra lettura e studio del materiale didattico, lettura dei contributi della tutor e navigazione sulla piattaforma. A ciò va aggiunto il tempo dedicato al forum, e l’impegno richiesto durante la consegna delle esercitazioni settimanali e delle verifiche. È lasciata a discrezione dello studente la possibilità di approfondire ulteriormente le lezioni, attraverso testi aggiuntivi forniti dalla tutor.


 

REQUISITI

È richiesta la conoscenza della lingua inglese che renda possibile, da parte dello studente, la lettura e la comprensione dei materiali didattici.

Inoltre, per essere ammessi al corso, è consigliata una conoscenza pregressa di base della Cooperazione Internazionale, acquisita tramite corsi o esperienze professionali.

 

DESTINATARI

Aspiranti volontari internazionali e cooperanti espatriati; studenti universitari e laureati desiderosi di specializzazione; progettisti e funzionari della cooperazione decentrata.

 

GRUPPO COORDINATORI: Dipartimento Programmi

Questo corso è sotto la diretta supervisione del Dipartimento Programmi del VIS, l’ufficio che si occupa della gestione di progetti o programmi nei diversi paesi di intervento. A questo Dipartimento appartengono: Riccardo Giannotta, Emanuela Chiang, Chiara Lizzi, Valery Ivanka Dante, Alberto Livoni, Fulvio Giberti.

 

TUTOR: Emma Colombatti

Docente e tutor della Scuola di Alta Formazione. Esperta di Cooperazione Internazionale allo Sviluppo con all’attivo un’esperienza di volontariato di cinque anni con la famiglia all’interno della foresta amazzonica brasiliana. E’ stata membro del Comitato Esecutivo del VIS dal 2011 al 2017 con delega alla formazione e ai diritti umani e advocacy.

 

La classe inizierà il corso con un primo incontro in diretta "Presentazione della classe e introduzione ai progetti di sviluppo" che si terrà giovedì 24 ottobre ore 20.30 sulla piattaforma Zoom. Lo scopo di questo appuntamento sincrono è quello di conoscersi reciprocamente, condividere motivazioni e aspettative del percorso formativo appena iniziato e incontrare la tutor. Verrà fatta un'introduzione ai progetti di sviluppo, della loro sostenibilità, delle diverse tipologie di intervento e dell'approccio basato sui diritti umani. L’incontro verrà registrato per coloro che non potranno partecipare.

Il programma si articola in otto unità di apprendimento asincrone così distribuite:

  • Unità 1, 25 ottobre - 7 novembre

Introduzione ai progetti di sviluppo

Le tipologie di intervento e gli attori (stakeholders). La sostenibilità di un progetto e gli elementi chiave per il successo. L’approccio basato sui diritti umani (HRBA)

  • Unità 2, 8-21 novembre

Il ciclo di progetto (Project Cycle Management)

Analisi delle diverse fasi del ciclo di progetto. La programmazione orientativa e l'identificazione

dell’idea progettuale. L’analisi di fattibilità.

 

Zoom, 18 novembre ore 13.00 (tbc)

Approfondimento in diretta con Barbara Terenzi: L'Agenda 2030 e il contesto internazionale

 

  • Unità 3, 22-28 novembre

La scelta della strategia di intervento

L’analisi dei problemi e l’«albero dei problemi». L’identificazione degli obiettivi e l’«albero degli obiettivi».

 

  • Unità 4, 29 novembre - 5 dicembre

La metodologia del Quadro Logico

La matrice del quadro logico e la sua evoluzione introdotta dalla Teoria del Cambiamento.

 

Zoom, 5 dicembre ore 14

Approfondimento in diretta con Valentina Barbieri: Le figure professionali richieste nella cooperazione

 

  • Unità 5, 6-19 dicembre

La formulazione del progetto

Analisi di alcuni elementi fondamentali presenti nei formulari più comuni. La concept note. Il contesto: l’analisi della pertinenza. Le procedure e la metodologia. Il cronogramma. La sostenibilità.

 

Zoom, 18 dicembre ore 18.00

Approfondimento in diretta con Valbona Ndoj: Costruzione del budget

 

  • Unità 6, 20 dicembre - 9 gennaio

Aspetti economici e finanziari del progetto

La pianificazione delle risorse. La stesura del piano finanziario / budget. Il bilancio di un progetto: preventivo, intermedio e finale. Cenni sulla rendicontazione tecnico-finanziaria.

 

  • Unità 7, 10-16 gennaio

Il finanziamento e la realizzazione di un progetto

I principali enti finanziatori. L’istruttoria delle domande. Le condizioni di ammissibilità.

  • Unità 8, 17-23 gennaio

Realizzazione, monitoraggio e valutazione del progetto

L’implementazione del progetto. Criteri e tipologie di monitoraggio e di valutazione. Analisi di efficienza, efficacia, impatto e sostenibilità.

 

  • Elaborato Finale, 24 gennaio

In questa data, all'interno dell'aula dedicata in piattaforma, sarà visibile la consegna della prova finale: allo studente verrà richiesto di redigere un elaborato e di caricarlo entro quindici giorni in piattaforma.

 

Per agevolare l’interazione con la classe è prevista l’organizzazione di brevi momenti in diretta (Q&A – Question and Answer), ogni mercoledì alle 20.30 sulla piattaforma Zoom. Durante questi appuntamenti sarà possibile interagire direttamente con la tutor e con gli altri corsisti, condividendo dubbi e/o domande sul tema affrontato in ciascuna settimana. Questi incontri non sono in nessun modo obbligatori ma rappresentano un’occasione di incontro e condivisione.

Alla fine del percorso è previsto un incontro finale di restituzione in diretta sulla piattaforma Zoom il 12 febbraio ore 20.30 in modo da poter condividere le valutazioni del percorso fatto insieme.

VALUTAZIONE

Gli studenti verranno valutati sulla base della partecipazione attiva durante il corso - ovvero dell’intervento e contributo all’interno del forum di discussione - e delle esercitazioni settimanali (70% della valutazione finale). Inoltre, è prevista la consegna di un elaborato finale, necessaria al superamento del corso (30% della valutazione finale). La valutazione complessiva verrà espressa in centesimi.

Per superare il corso e ricevere il diploma, sarà necessario raggiungere 65/100 punti.

La valutazione complessiva verrà espressa in centesimi.

 

TITOLO FINALE

Al termine del corso viene rilasciato a ogni partecipante un Diploma di specializzazione in “ Progettare lo Sviluppo" che attesta la proficua partecipazione al corso e il superamento con successo delle prove richieste.

Inizio Corso24/10/2024
Scadenza Iscrizioni22/10/2024
Durata14 settimane
Costo€ 520
Early Booking€ 470

MODALITA' DI ISCRIZIONE

Il pagamento della quota di iscrizione avviene direttamente online, tramite il seguente LINK

Le iscrizioni verranno accolte fino al giorno specificato e comunque fino ad esaurimento dei posti disponibili (per ogni corso di diploma è previsto un numero indicativo di 30 partecipanti).

Successivamente all'acquisto del corso si riceverà una mail di conferma con le credenziali di accesso alla piattaforma e-learning.

Sarà possibile, entro sette giorni dall'acquisto del corso, richiedere la fattura. La stessa potrà essere intestata esclusivamente al titolare del pagamento, con eventuali specifiche che è possibile integrare nel documento contabile.

Per ulteriori informazioni o per acquisti tramite bonifico scrivere a corsionline@volint.it o contattare la Segreteria Didattica / Coordinamento Didattico – tel. 06 51.629.1.

 

CONTRIBUTO DI ISCRIZIONE

Il contributo di iscrizione è di 520 euro per studenti iscritti entro la scadenza del 22 ottobre 2024.

Per coloro che si iscriveranno (e salderanno il contributo) entro il 3 ottobre 2024 è prevista una quota di iscrizione ridotta pari a 470 euro.

Coloro che hanno già frequentato in precedenza uno dei corsi a pagamento dell’offerta formativa del VIS hanno diritto ad una riduzione del 20% sulla quota intera: per ricevere il coupon di sconto inviare una mail all’indirizzo corsionline@volint.it

Stefania

"Il corso si sviluppa in modalità ibrida che consente di avere una formazione soddisfacente ed esaustiva pur avendo un lavoro a tempo pieno, come nel mio caso. Le attività didattiche si sono rivelate la parte più preziosa ed importante ai fini del corretto apprendimento dei temi che il corso si propone di insegnare. E’ stato sorprendente, al termine del corso, realizzare che avevo realmente scritto un progetto! La tutor si è sempre mostrata disponibile, attenta e precisa nel rilevare le problematicità degli elaborati consegnati settimanalmente e nel valutare il nostro lavoro. Il corso mi ha fornito competenze specifiche, precise, lasciandomi soddisfatta della scelta fatta. Lo consiglio vivamente!"

 

recensioni
"Il corso offre concretezza. Pensavo che avrei imparato a leggere un progetto, invece ne ho scritto uno! Nonostante sia asincrono, la presenza della docente si è sempre sentita. Anche il gruppo che si è creato è stato un ottimo sostegno per proseguire il corso con spirito di collaborazione".

 

Laura recensione

"Il corso “Progettare lo sviluppo” offre ottime basi per lo studio, la stesura e la valutazione di un progetto di sviluppo in tutte le sue componenti, dalla fase che precede l’intervento fino al suo completamento. La proposta didattica è ottima (materiali didattici, video-approfondimenti, lezioni in modalità sincrona) e le attività settimanali di esercitazione sono degli ottimi incentivi per mettersi nei panni di un vero progettista della cooperazione internazionale.
La docente è super disponibile! Sempre attenta alle nostre richieste e pronta a dispensare consigli e suggerimenti utili allo svolgimento delle attività didattiche.
Sono davvero entusiasta di aver scelto questo corso perché è ben strutturato e si è rivelato un’importante occasione di crescita formativa, oltre che personale e umana, grazie alla possibilità di condividere esperienze e consigli anche con gli altri corsisti!"

 

recensioni

"Il corso offre un percorso completo dalla teoria alla messa in pratica della progettazione allo sviluppo. Sono molto soddisfatta sia per i contenuti appresi, per il passaggio minuzioso dalla teoria alla pratica, per il coinvolgimento totale degli studenti: pur essendo un corso online, è strutturato molto bene come se fosse un corso in presenza e per l’insegnante molto attenta, disponibile e preparata.
Consigliato se si vogliono apprendere e comprendere le metodologie di progettazione allo sviluppo!"

 

recensioni

"Sono molto soddisfatta del percorso fatto, che è andato ben oltre le mie aspettative.
La modalità online mi ha permesso di seguire tutte le fasi del corso, riuscendo ad organizzarmi al meglio.
Durante le otto settimane di lezioni, ho avuto modo di approfondire tematiche che già conoscevo e ho acquisito nuove competenze che saranno molto utili per il mio futuro professionale.
Ringrazio tutti i docenti coinvolti per i loro preziosi insegnamenti e il loro supporto, e tutti compagni di corso con i quali si è instaurato un buon rapporto di confronto e collaborazione.
Il corso è abbastanza impegnativo, ma è un’esperienza che sicuramente consiglierei a tutte le persone interessate".