Archivio news

  • Diritti dell'infanzia e dell'adolescenza: il nuovo rapporto CRC

    Il Gruppo di Lavoro per la CRC*, coordinamento di 62 organismi tra ONG e Associazioni nazionali, diffonde oggi il 3° Rapporto su “I diritti dell’infanzia e dell’adolescenza in Italia”.

    Il nostro paese deve adeguarsi agli standard internazionali in tema di risorse e politiche espressamente destinate alla tutela dei minori oltre alla non più rinviabile istituzione di un Garante nazionale per l’Infanzia.

    I bambini in povertà, vittime di sfruttamento lavorativo e sessuale, o di gravi e a volte sottovalutate forme di violenza sono in crescita: sono necessari maggiori tutele ed interventi ad oc.

  • Salerno, 26 maggio 2007: presso l’Istituto Salesiano si terrà il convegno "Albania: Nuova Frontiera Della Solidarietà"

    Sabato 26 maggio, alle ore 19.30, presso l’Istituto Salesiano di Salerno, in via San Domenico Savio 4, il VIS Pangea organizza il suo convegno annuale sui temi della cooperazione e della solidarietà.

    Quest’anno il tema del convegno sarà: Albania: Nuova Frontiera Della Solidarieta'.

    Da diversi anni il VIS Pangea organizza eventi e manifestazioni di raccolta fondi per sostenere i progetti che i salesiani e il VIS portano avanti in Albania a favore dei giovani più disagiati. Diverse sono inoltre state le esperienze di campi estivi organizzati presso il centro Don Bosco di Tirana.

  • E’ stato presentato a Londra il rapporto annuale di Amnesty International

    “Governi potenti e gruppi armati stanno volutamente fomentando la paura allo scopo di erodere i diritti umani e creare un mondo sempre più polarizzato e pericoloso”: è questo il messaggio lanciato da Amnesty International durante la presentazione del suo rapporto annuale tenutasi a Londra lo scorso 23 maggio.

    Il rapporto, volume che esamina la situazione mondiale dei diritti umani, parla chiaro. Nell’Unione Europea continuano a verificarsi gravi violazioni dei diritti umani, particolarmente in materia di lotta al terrorismo, immigrazione, razzismo, discriminazione e asilo.

  • Anche quest’anno Roma ospita la settimana di ItaliaAfrica, dal 19 al 26 maggio

    Roma ospita la manifestazione ItaliaAfrica, una settimana densa di eventi per focalizzare l’attenzione dell’opinione pubblica sulla situazione del continente africano e per approfondire i temi della lotta alla povertà e dello sviluppo.

    ItaliaAfrica è nata dalla convinzione che il futuro dell’Africa è il futuro del mondo. È un progetto condiviso dalla Commissione europea, dalla Regione Lazio, dal Comune di Roma, dal Comitato Cittadino per la Cooperazione decentrata, dalle Comunità africane di Roma.

  • Durante l’ultima Assemblea Straordinaria, tenutasi a Roma lo scorso 21 e 22 aprile 2007 è stato eletto il nuovo Presidente

    VIS (17 maggio) - Durante l’Assemblea Straordinaria del VIS, sono state approvate alcune importanti modifiche allo Statuto e sono state rinnovate le cariche istituzionali della ONG.

    Dopo 14 anni di presidenza di Antonio Raimondi, sono stai eletti come nuovo presidente Massimo Zortea e come vice presidente Nico Lotta. E' stato poi riconfermato il tesoriere Mario Lela e sono stati eletti tre nuovi consiglieri: Maria Vittoria Sbordoni, Michela Vallarino e Giuliana Sguotti.

  • La nostra volontaria Laura ci racconta l’emozione dei ragazzi Shuar, vincitori del Concorso di Scienza e Tecnologia

    EQUADOR (16 maggio) - La giornata è cominciata timidamente, il cielo non preannunciava né sole né pioggia, il lento risveglio di Macas come tutte le mattine.

    Però oggi è stata una giornata speciale, c'è stata la premiazione del "Concorso di Scienza e Tecnologia BIOSFERA". Il Concorso è stato proposto dal gruppo di lavoro di Macas ed appoggiato dalla Università Politecnica Salesiana, rivolto alle scuole superiori della zona sud dell'Amazzonia ecuatoriana.

  • Tortura: un incontro per riflettere insieme su un fenomeno che sembra voler tornare anziché sparire

    DIRITTI UMANI (15 maggio) - Il prossimo 18 maggio alle ore 17.00 presso la Sala del Consiglio del Dipartimento di Studi Storici dell’Università degli Studi Roma Tre, via Ostiense 236, si terrà l’incontro dal titolo “Il ritorno della tortura nella crisi del Diritto Internazionale”.

    L’incontro, organizzato dal Master in Educazione alla Pace: Cooperazione Internazionale, Diritti Umani e Politiche dell'Unione Europea insieme alla Fondazione Basso – Sezione Internazionale, prevede lo svolgersi di una tavola rotonda seguita dalla presentazione del volume “La tortura oggi nel mondo”, Edup 2006.

  • Nuove aperture nel disegno di legge delega, per la modifica della disciplina dell'immigrazione

    Nel Disegno di legge vengono affrontate diverse questioni, tra cui quella del voto amministrativo degli extracomunitari titolari di un permesso di soggiorno di lungo periodo. Come era prevedibile la proposta ha suscitato diverse polemiche.

    Un diritto previsto dal capitolo C (capitolo mai ratificato dal nostro Paese) della convenzione di Strasburgo, dedicata alla partecipazione degli stranieri alla vita pubblica a livello locale.

  • Il 5 maggio è stato presentato a Roma il Terzo rapporto ECRI (Commissione europea contro il razzismo e l'intolleranza)

    DIRITTI UMANI ( 8 maggio) -  Dal rapporto emerge come nel nostro paese ancora persiste un tasso di intolleranza estremamente elevato nei confronti di cittadini Rom e musulmani, anche se, dalla passata edizione pubblicata nell’aprile 2002, numerosi passi sono stati fatti.

    Infatti, i cittadini Rom e Sinti, anche a causa della carenza di una politica nazionale che li tuteli maggiormente, vivono ancora in situazioni di marginalità e segregazione, oggetto di forti sentimenti di razzismo e di intolleranza, aggravati da diversi episodi di criminalità in cui sono coinvolti i cittadini Rom.

  • L’organizzazione Save the Children ha presentato il settimo rapporto sullo Stato delle madri del mondo

    Anche quest’anno la ONG Save the Children ha presentato il settimo rapporto sullo "Stato delle madri del mondo”.

    Secondo i dati, 9 dei 10 Paesi in cui le madri vivono in condizioni peggiori si trovano nell'Africa sub-sahariana: solo il 16% dei parti avviene alla presenza di personale specializzato, una donna su 13 muore per cause legate alla gravidanza, un bambino su 5 non arriva a un anno e ogni donna nel corso della vita assiste impotente alla morte di un figlio.

    Il 94% delle morti infantili avviene nei Paesi in via di Sviluppo, la maggior parte delle volte a causa di malattie prevenibili o curabili come la malaria e la polmonite.

Pagine