News dal campo

  • 24 giugno 2019 - Le giornate a 'porte aperte' sono un modo per farsi conoscere e questo era proprio l'intento del Centro Don Bosco Ngangi di Goma, nella Repubblica Democratica del Congo, che da venerdì 31 maggio a domenica 2 giugno ha organizzato la Giornata Porte Aperte. L'evento è giunto alla sua quinta edizione e i tre giorni della manifestazione, organizzata dal VIS grazie al finanziamento della Conferenza Episcopale Italiana, hanno avuto come leitmotiv “La Formazione Professionale: La nostra Missione, la nostra Vocazione”.

     

  • 22 giugno 2019 - Come ogni anno, nella prima settimana di giugno, l'opera Lakay dei salesiani di Haiti, organizza la "cerimonia del fuoco". Si tratta di un rito simbolico che identifica il passaggio dei ragazzi dalla tappa educativa chiamata Lakou, che in creolo significa "cortile", alla tappa successiva chiamata Lakay, in creolo "casa". La cerimonia si svolge in un clima di festa fatto di canti e balli, frasi di benvenuto e di incoraggiamento per il nuovo gruppo che si unisce ai ragazzi che già si trovano a Lakay. Quest'anno sono stati 14 i ragazzi sostenuti dagli educatori di "Lakou" che hanno bruciato i loro vecchi abiti nel fuoco, per poi saltarlo e raggiugere gli educatori di Lakay pronti ad accoglierli donando loro abiti e scarpe nuove.

     

  • 17 giugno 2019 - Una nostra volontaria, Rebecca Diotallevi, è da poco tornata dal Senegal. Tre sono i mesi passati nel Paese africano, concentrando il suo servizio volontario nella regione di Tambacounda. La partenza è stata possibile grazie ad un tirocinio della Université Lumière di Lione e il VIS. Vi lasciamo leggere il ricordo emozionante di Rebecca rispetto alla sua esperienza da poco terminata:

     

  • 10 giugno 2019 - Un’altra donazione arrivata per  Bosco Children di Addis Abeba renderà possibile costruire una stalla che ospiterà  mucche da latte e sarà a disposizione dei ragazzi di strada che frequentano il centro, supportato anche dal VIS. Dietro la donazione c’è la generosità di Maria Luisa Monticelli, una donna che ha passato momenti difficili a causa della scomparsa di suo figlio Silvio, e che ha avuto la forza di reagire.

     

  • 5 giugno 2019 - A Sunyani, in Ghana, il mese scorso è stato lanciato il progetto, co-finanziato dall’Unione Europea, "LEEWYV – Local Economic Empowerment for Women, Youth and Vulnerable groups through CSOs and LAs concerted action in Ghana”.

     

  • 31 maggio 2019 - “Il lavoro e la temperanza faranno fiorire la nostra societá” così parlava Don Bosco ai ragazzi dell’oratorio. Questi grandi principi continuano ad ispirare i progetti del VIS, e chi a diverso titolo vi collabora, come le tirocinanti coinvolte nel progetto triennale realizzato in Bolivia: “Strategie di Inclusione nei servizi-sociosanitari e scolastici, Modelli Operatici per Accompagnare Persone con disabilitá”.

     

  • 27 maggio 2019 – Lanciata una nuova piattaforma regionale di monitoraggio dello sviluppo territoriale integrato. L'evento per l'avvio del nuovo progetto che metterà in rete diversi attori si è svolto a Tambacounda, nella zona sud-est del Senegal, presso la Gouvernance, ossia la sede del Governatore, colui che rappresenta il potere centrale dello stato a livello regionale. Il VIS ha sostenuto fin dall'inizio l'iniziativa e ha affiancato il Governatore dalle prime fasi dell'ideazione per poi arrivare alla sua creazione.

     

  • 24 maggio 2019 - Il Goma Dance Festival (GDF) è una manifestazione di danza locale, contemporanea e tradizionale che si è svolta nella città da cui prende il nome in occasione della giornata internazionale della danza, lo scorso 29 aprile.

     

    Questo grande festival di danza ha coinvolto ballerini provenienti da tutto il mondo: ballerini di Goma, ballerini della regione dei Grandi Laghi (Ruanda, Burundi, Uganda) e ballerini internazionali provenienti da altri paesi africani, europei e anche dal Giappone. Gioia e unità si sono incrociate nella diversità di paesi e di stili e hanno superato le barriere fisiche, linguistiche, etniche, politiche e culturali riunendo le persone attraverso il linguaggio universale della "danza". Valori vicini allo spirito del VIS, che ha contribuito e sostenuto questa iniziativa.

     

  • 22 maggio 2019 - Ha avuto molto risalto sui giornali di tutto il mondo la notizia secondo la quale dal 3 aprile 2019 il Ghana andrà avanti solo con le sue forze, senza più gli aiuti del Fondo monetario internazionale. A far raggiungere l’indipendenza economica al Paese è stata la grande crescita del PIL, a un ritmo tra il 7 e l’8 per cento dal 2017.

     

    È quindi interessante andare ad analizzare uno dei settori su cui l'economia ghanese trova uno dei suoi maggiori fondamenti, ambito che occupa più di metà della popolazione: l’agricoltura. Il settore agricolo è prevalentemente a piccola base terriera e con grandi sfide di sostenibilità: le piccole e medie aziende agricole rappresentano il 95% della terra coltivata e la copertura forestale continua a diminuire rapidamente. Secondo l’UNDP, la deforestazione va avanti ad un tasso del 2% annuo, dato a dir poco preoccupante.

  • 21 maggio 2019 - Missione di studio e, al tempo stesso, scambio di esperienze per una delegazione, proveniente dal Burundi in Mali, precisamente a Bamako. Il contesto è il progetto “Costruire il futuro”, implementato dal VIS e finanziato dall’Unione Europea con il contributo della Fondazione Museke.

     

Pagine